Se stai pensando che sia arrivato il momento di rinnovare le pareti di casa tua e vuoi osare una tecnica raffinata, ma anche economica ti consigliamo di prendere in considerazione lo spatolato a colori.

 

Si tratta di una finitura dalla texture estremamente liscia al tatto che crea sulla parete un caratteristico effetto lucido ed elegante. La superficie appare solcata da linee, striature e sfumature di varie forme, dimensioni e intensità che si intrecciano in ogni direzione regalando un effetto ottico davvero sensazionale. Questa tecnica è molto gettonata perché oltre a donare più luminosità agli ambienti in cui viene applicata, rende anche le pareti lavabili con estrema facilità permettendo un mantenimento della brillantezza più a lungo nel tempo.

 

Non tutte le pareti sono adatte allo spatolato a colori senza un’accurata preparazione preventiva perché per realizzare una decorazione con questa tecnica la superficie dev’essere perfettamente pulita e priva di fori, angoli scrostati, cavillature o lesioni di qualunque genere. Devi procedere perciò, inizialmente, a un’accurata ‘carteggiatura’, seguita da una meticolosa stuccatura. A questo punto puoi passare a stendere la prima mano di tinta che per migliorare il risultato finale è opportuno che sia un po’ più scura rispetto al colore che hai scelto per il secondo strato di finitura. Non appena si sarà asciugata la prima mano puoi iniziare a stendere il secondo strato la cui consistenza dovrà essere simile a quella della tempera in tubetti.

 

La stesura va fatta prelevando una piccola quantità di vernice con la spatola in plastica o in metallo (da cui prende il nome questa tecnica) e lavorandola in diagonale sulla parete con movimenti rotatori, oppure verticali o orizzontali, a seconda del disegno che si vorrà creare a lavoro ultimato. Per realizzare effetti ancora più particolari si possono passare addirittura due o tre mani di vernice a spatola variando i colori o la direzione dell’applicazione.

 

Di seguito ti forniamo un elenco dei principali colori in cui è possibile realizzare lo spatolato così puoi valutare quale si adatta di più alle tue esigenze, ma tieni presente che i colorifici possono riprodurre una gamma di colori praticamente infinita.

 

Spatolato Bianco

 

Lo spatolato bianco è uno dei più richiesti perché ricorda molto la superficie del marmo bianco. Nei colorifici lo puoi trovare in versione monocromatica, arricchito con cristalli che riproducono l’effetto glitter, oppure abbinato a altri colori con cui creare piacevoli contrasti.

 

Spatolato Nero

 

Elegante e sontuoso, questo tipo di spatolato nella versione lucida ricorda molto il marmo ed è perfetto se ti piace lo stile minimal per decorare sia pareti che soffitti. Nella versione opaca viene invece utilizzato come sfondo per decorazioni chiare con il rullo decorativo, oppure per far spiccare maggiormente stencil o appliques.

 

Spatolato Argento

 

Adatto se sei un appassionato delle superfici metallizzate che, a differenza delle vernici cangianti o iridescenti, hanno sfumature molto simili all’argento. Consigliato soprattutto per arredamenti moderni può essere facilmente abbinato a qualsiasi colore, anche con il nero.

 

Spatolato Oro

 

Ci sono due differenti tipi di vernici color oro: quelle che contengono polvere di mica che doneranno alla parete un effetto simile a quello della foglia oro, o le classiche vernici utilizzare per le normali decorazioni che risulteranno più uniformi e meno sensibili ai cambi di luce.

 

Spatolato Beige

 

Lo spatolato beige può essere adatto sia per ambienti moderni che per pareti anticate e risalta applicato sia a tutta la parete che in porzioni più piccole incorniciato da stucchi in stile barocco.

 

I costi per realizzare questa elegante decorazione variano molto in base alla scelta del prodotto e dello stile. Uno spatolato classico si aggira intorno ai 20 euro/mq mentre uno spatolato veneziano arriva anche a 28 euro/mq perché oltre a procurarsi il grassello di calce, un prodotto ecocompatibile simile allo stucco necessario per tutti i tipi di spatolato, si utilizzano anche pitture a base polimero-acrilica in grado di garantire un’ottima resa su qualunque superficie, cartongesso compreso. Queste vernici speciali possono essere sia lucide che opache e il loro costo al kg è di circa 8 euro.

 

Commenti

comments