Dipingere casa è un’occasione per trasformare, anche radicalmente, lo stile della propria abitazione e per far cambiare pelle alla propria casa, o anche solo ad una stanza. 

Spesso si ricorre a degli esperti per dipingere casa, per ottenere un effetto davvero gradevole, omogeneo, o particolari effetti artistici. Sicuramente la tecnica di pittura delle pareti più nota è quella classica a pennello, ma non è certo l’unica, e con un po’ di esercizio si potranno padroneggiare anche le altre. Ne esistono molte altre che permettono di ottenere un effetto originale ed unico per le pareti di casa: andiamo alla scoperta dei metodi più diffusi per dipingere le pareti, come la cenciatura, la spugnatura, le tecniche con i rulli ed altro ancora.

 

La cenciatura 

 

Il termine cenciatura deriva da cencio, ovvero straccio, e si tratta di una tecnica che assomiglia alla spugnatura (che vedremo più sotto) ma permette di ottenere un effetto diverso. Dopo aver passato una mano di colore base sulle pareti, bisogna passare sul muro degli stracci o dei tessuti vari, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere, tracciando così dei motivi. Lo strumento può essere imbevuto nel colore o usato sulla vernice base stesa sulla parete. 

 

La spugnatura

 

La spugnatura è una tecnica di pittura delle pareti abbastanza semplice ed allo stesso tempo di grande effetto estetico. Per ottenerla bisogna prendere una spugna ad hoc, immergerla nella pittura e quindi tamponarla sulla parete, schiacciandola per ottenere effetti più sfumati o lasciandola netta se si vuole un’impronta più definita. La tecnica della spugnatura deve essere utilizzata su pareti che hanno di base un colore uniforme, che si intravede attraverso la spugnatura, e permette di dare un tocco dinamico e vibrante alla parete della casa. 

 

Il pennellato 

 

Il pennellato consiste in una tecnica per dipingere le pareti che si gioca tutta sul contrasto fra due strati diversi di colore. L’effetto pennellato si ottiene usando un pennello dotato di setole rigide, che rimuove il colore sottostante facendolo apparire e generando un effetto vedo-non-vedo molto gradevole e casual. 

 

La velatura 

 

La velatura è una tecnica abbastanza complessa, ma esteticamente di gran resa, che permette di ottenere degli effetti sfumati e di grandissimo impatto estetico. Sono diversi gli strumenti che si possono usare per dipingere le pareti per mezzo della velatura, in genere panni o tessuti, o il pennello. Dopo aver steso il colore di fondo, si aggiunge il velo di un altro colore che viene poi steso con pennelli o stracci, ottenendo dei segni più o meno marcati ed un effetto a velo, da cui il nome della tecnica. 

 

Dipingere con il rullo 

 

Se volete ottenere degli effetti pittorici originali grazie al rullo, potete usare diversi prodotti. Alcuni sono più rugosi o fatti a spugna, vanno intinti nella vernice e poi passati sulla parete per ottenere un effetto spugnoso e irregolare, a buccia d’arancia. Ci sono anche rulli con dei timbri che permettono di ottenere dei motivi ricorrenti sulla vostra parete, ad esempio floreali, o geometrici e via dicendo. 

Commenti

comments