Un tempo le pareti delle case erano bianche o al massimo grige, ma nelle case moderne le possiamo trovare di diverse tonalità anche molto sgargianti. Molto spesso il colore delle pareti viene abbinato con quello dei mobili, delle tende, dei pavimenti o dei tappeti.

Per i bagni e le cucine, dove si desidera un’atmosfera più allegra, l’ombra calda del colore giallo offre un senso di felicità e serenità. Il colore rosso è invece un’altra tonalità calda, anche se in un certo senso può essere un po’ opprimente e dovrebbe essere usato per accentuare piuttosto che coprire un’intera parete o stanza. Questo può essere fatto dipingendo piccoli pezzi di rifiniture o mobili presenti nella stanza. Inoltre, aggiungendo il colore arancione si rallegra e si aggiunge freschezza ad un intero ambiante: questo può essere fatto dipingendo piccoli pezzi di rifiniture, usando rivestimenti per finestre o pareti ed aggiungendo complementi d’arredo vicino alle pareti.

Per un ambiente più confortevole e fresco, il colore blu è difficile da battere e viene spesso utilizzato per le camere da letto o per la cameretta dei bambini. Il blu è disponibile in molte tonalità e, come tale, è un colore in grado di offrire raffinatezza ed eleganza quando si tratta di tonalità più scure, come ad esempio il blu notte. Un blu più chiaro è invece maggiormente indicato per la cameretta dei bambini, specie per i maschietti.

Le pareti rosse offrono un’accoglienza calorosa, ma hanno bisogno di un po’ di moderazione per essere apprezzate. In questo caso, è opportuno scegliere un accento di un colore neutro e contrastante, come il nero, il grigio o il bianco. Quando si dipingono òe pareti di rosso, è altamente raccomandato abbinare delle tende bianche per creare dei tendaggi che non svaniscono nel colore della parete. 

Creare un equilibrio con finestre e mobili: in questo caso, dei mobili color melanzana e delle sedie imbottite bianche rispecchiano il colore della vernice rossa, mentre i tessuti accesi riprendono i toni dei tendaggi. 

pareti colorate

A prescindere dal colore, scegliere sempre delle tonalità sature di vernice e dei tessuti che condividono un’intensità simile per creare un design abbinato e non stonato. Inoltre, qualsiasi sia il colore delle pareti, il bianco è sempre la scelta giusta per accentuare le pareti, soprattutto quando esse sono dipinte con tonalità scure. E’ consigliato utilizzare il bianco anche per verniciare i soffitti per ottenere una finitura nitida che incornicia le pareti ed amplifica l’impatto del colore della parete stessa. Usare finiture in raso sulle pareti colorate, finiture piatte e finiture lucide sul legno per creare dei cambiamenti di lucentezza che aumentano l’interesse generale della stanza. 

Oltre a concentrarsi sulle combinazioni dei colori delle pareti interne e abbinare questi colori con l’arredamento già esistente, occorre prestare particolare attenzione anche alla finitura finale della vernice. Le pitture per pareti interne sono disponibili in una varietà di finiture lucide, opache o miste. Discutere con il proprio rivenditore prima di procedere con l’acquisto finale. 

decorazioni

Insomma, scegliere i colori con cui verniciare le pareti di casa può essere un compito arduo, ma grazie a molti negozi di articoli per la casa e vernici, le scelte possono essere ristrette attraverso l’uso di un tintometro e campioni di vernice. Questi prodotti mostreranno le diverse sfumature e tonalità delle vernici reali. Inoltre, molte vernici possono essere mescolate con diversi colori per ottenere esattamente la tonalità desiderata. L’ideale, quindi, sarebbe prendere dei campioni di vernice e portarli a casa per fare degli abbinamenti con mobili, finestre, rivestimenti e pavimenti prima di acquistare il prodotto finale e di applicarlo sulle pareti.

pittura per casa

 

Commenti

comments